pico+ sensori ultrasonici

Sensorbild - Matrix

panoramica

pico+ il "piccolo" da non sottovalutare: 4 raggi d'azione, 3 segnali in uscita, 2 varianti di custodia e 1 interfaccia IO-Link.

download sensor line as pdf
online catalogue as pdf

Caratteristiche speciali

  • Variante con testina angolare 90°
  • Interfaccia IO-Link a supporto del nuovo standard industriale
  • Sincronizzazione automatica e funzionamento Multiplex per il funzionamento contemporaneo di fino a dieci sensori in uno spazio ristrettissimo

Caratteristiche base

  • 1 uscita di commutazione Push-Pull a commutazione pnp o npn
  • Uscita analogica 4–20 mA o 0–10 V
  • 4 raggi d'azione con un intervallo di misura da 20 mm a 1,3 m
  • Teach-in microsonic tramite pin 5
  • Risoluzione 0,069 mm a 0,1 mm
  • Compensazione della temperatura
  • Tensione d'esercizio 10–30 V
  • LinkControl per impostare i sensori sul PC

Descrizione

I sensori ultrasonici pico+

sono una serie compatta con manicotto filettato M18 e una custodia di soli 41 mm di lunghezza. Oltre alla variante con direzione di irradiazione assiale, è disponibile anche una variante di custodia con testina angolare 90° e direzione di irradiazione radiale.

Con quattro raggi d'azione da 20 mm a 1,3 m e tre diversi stadi di uscita, questa famiglia di sensori copre un ampio spettro di applicazioni.

I sensori con stadio di uscita Push-Pull supportano la modalità SIO e IO-Link. I sensori con uscita analogica sono disponibili alternativamente con uscita di corrente 4-20 mA o uscita di tensione 0-10 V.

In modalità SIO, i sensori vengono impostati, con l'aiuto della procedura Teach-in microsonic, tramite il pin 5.

Per la famiglia di sensori pico+

sono disponibili 2 stadi di uscita e 4 raggi d'azione:

1 uscita di commutazione Push-Pull in tecnica di commutazione pnp e npn
1 uscita analogica 4–20 mA o 0–10 V

I sensori con uscita di commutazione conoscono tre modalità di funzionamento:

  • punto di commutazione semplice
  • barriera a riflessione a due vie
  • modalità finestra

Teach-in di un punto di commutazione semplice

  • Posizionare l'oggetto da rilevare (1) alla distanza desiderata
  • Posare il pin 5 su +UB per circa 3 secondi
  • Quindi posare nuovamente il pin 5 su +UB per circa 1 secondo

Teach-in di un punto di commutazione

Teach-in di una barriera a riflessione a due vie

con un riflettore montato fisso

  • Posare il pin 5 su +UB per circa 3 secondi
  • Quindi posare nuovamente il pin 5 su +UB per circa 10 secondi

Teach-in di una barriera a riflessione a due vie

Per l'impostazione di una finestra

  • Posizionare l'oggetto sul limite della finestra prossimo al sensore (1)
  • Posare il pin 5 su +UB per circa 3 secondi
  • Spostare quindi l'oggetto sul limite della finestra lontano dal sensore (2)
  • Quindi posare nuovamente il pin 5 su +UB per circa 1 secondo

Teach-in di una caratteristica analogica ovvero di una finestra con due punti di contatto

I contatti NA/NC

e la linea caratteristica ascendente/discendente si impostano anche via pin 5.

Un LED verde e uno giallo

indicano lo stato dell'uscita e supportano il Teach-in microsonic.

LinkControl

consente l'ampia parametrizzazione opzionale dei sensori pico+. I sensori pico+ vengono collegati al PC tramite l'adattatore LinkControl LCA-2 disponibile come accessorio.

Sensore collegato al PC tramite LCA-2 per la programmazione

La sincronizzazione

consente l'uso contemporaneo di più sensori pico+ in un'applicazione. Per evitare che si influenzino reciprocamente, i sensori possono essere sincronizzati tra loro. A tale scopo, tutti i sensori devono essere collegati elettricamente tra loro attraverso il pin 5.

Sincronizzazione tramite il pin 5

Se si devono sincronizzare più di 10 sensori, lo si può fare con la SyncBox1 disponibile come accessorio.

Qualora vengano fatti funzionare più sensori con un master IO-Link il master deve assumersi il compito della sincronizzazione (pin 5 non può essere collegato in funzionamento IO-Link).

Cella sensore sincronizzata nella produzione di bottiglie di vetro

Link IO integrato

in versione 1.0 per sensori con uscita a circuito.

Top