hps+ sensori ultrasonici

Sensorbild - Matrix

panoramica

hps+ in tuta protettiva - per tutti coloro che necessitano di sensori resistenti alle sostanze chimiche e a pressione.

sensor line as pdf
online catalogue as pdf

Caratteristiche speciali

  • Possono essere utilizzati a scelta in condizioni di pressione normale o di sovrapressione
  • Membrana in teflon a protezione contro fluidi aggressivi
  • Custodia in acciaio inox o PVDF opzionale per hps+340 per l'impiego nell'industria alimentare
  • A tenuta rispetto alla custodia tramite o-ring in FFKM per la massima resistenza alle sostanze chimiche
  • Display digitale con uscita diretta del valore di misura in mm/cm o %
  • Impostazione numerica del sensore tramite display digitale

Caratteristiche base

  • 2 uscite di commutazione in esecuzione pnp
  • Uscita analogica più 1 uscita di commutazione pnp
  • 4 raggi d'azione con un intervallo di misura da 30 mm a 8 m
  • Teach-in microsonic tramite il tasto T1 o T2
  • Risoluzione da 0,025 mm a 2,4 mm
  • Compensazione della temperatura
  • Tensione d'esercizio 9–30 V
  • LinkControl per impostare i sensori sul PC

Descrizione

Per misurazioni di livello con fluidi aggressivi e in condizioni di sovrapressione

I trasformatori ultrasonici dei nuovi sensori hps+ sono ora protetti a livello standard con una membrana di teflon. La membrana è chiusa ermeticamente con un O-ring in FFKM contro la custodia di acciaio inox 1.4571 ovvero PVDF. In questo modo si ottiene un’ottima resistenza contro gli agenti aggressivi.

Misurazione livello in serbatoi

I sensori hps+ possono essere utilizzati per misurazioni di livello a pressione normale o in serbatoi e recipienti con una sovrapressione fino a 6 bar. Gli speciali filtri software ne consentono anche l'uso in serbatoi con riempimento dall'alto o provvisti di agitatore. L’installazione a tenuta di pressione in un serbatoio avviene su una flangia filettata da 1 ovvero una da 2 pollici per la tipologia hps+340.

La resistenza e l’impermeabilità chimica

è testata tramite il posizionamento sopra un diluente nitro e 1.000.000 sollecitazioni ai cambiamenti di pressione. Il diluente nitro è molto aggressivo e ha un’elevata capacità di penetrazione.

hps+340 in custodia in PVDF ad elevata resistenza - Lamina protettiva in PTFE con o-ring in FFKM a tenuta rispetto alla custodia

Due diversi stadi di uscita sono disponibili per quattro raggi d'azione:

2 uscite di commutazione in versione pnp
1 uscita analogica con un'uscita di commutazione pnp addizionale

I sensori crm+ con uscita di commutazione conoscono 3 modalità di funzionamento:

  • punto di commutazione semplice
  • barriera a riflessione a due vie
  • modalità finestra

Due LED a tre colori

indicano sempre lo stato attuale delle uscite di commutazione e dell'uscita analogica.

Con il TouchControl

si eseguono tutte le impostazioni sui sensori. Il display a LED a tre cifre ben leggibile mostra costantemente il valore attuale della distanza e commuta automaticamente tra visualizzazione in mm e in cm.

L'uscita di commutazione o analogica viene

impostata alternativamente inserendo i valori numerici di distanza desiderati oppure tramite una procedura di Teach-in. L'operatore può così scegliere il metodo di impostazione che preferisce. I sensori crm+ supportano la sincronizzazione e il funzionamento multiplex e possono essere ampiamente parametrizzati tramite il LinkControl.
(Ulteriori informazioni sull'impostazione dei sensori crm+ sono disponibili nella documentazione sui sensori mic+.)

LinkControl

comprende l'adattatore LinkControl e il software LinkControl e permette l'impostazione dei sensori hps+ via PC oppure laptop su tutti i sistemi operativi correnti Windows®.

Sensore collegato al PC tramite LCA-2 per la programmazione
Top